Sostieni il nostro progetto con una donazione

©2019 by Electric Trips. All Right Reserved.

Electric Trips is not affiliated with Tesla Motors Inc. or its subsidiaries. Tesla, Model 3 are registered trademarks.

  • Pasquale Castelgrande

Electric-trips sbarca a Mallorca

Aggiornato il: 23 ott 2019

Un' isola per sognare... 😍


Il nostro viaggio a Mallorca era in programma da metà Giugno 2019.

Come ben sapete, la nostra vita lavorativa in hotel ci porta a "vivere" poco l'estate. Nessun problema, perchè l'andiamo a cercare là dov'è, nei mesi in cui in Italia si respira già l'autunno.


La scelta del Traghetto come mezzo di trasporto è stata obbligata ma ragionata. Dopo un po' di ricerche abbiamo propeso per la tratta con Corsica Ferries ed imbarcarci da Tolone in Francia. Per compensare una parte delle emissioni generate dalla nostra traversata in mare abbiamo deciso di aderire al progetto "Foret Corsica Ferries" donando una quota per piantare nuovi alberi nella Foresta Amazzonica del Perù.

In questo Tour abbiamo testato Teslastics un app per chi non ha paura di un po' di drain (potete settare il polling a 15 minuti ma sappiate che l'auto non andrà mai in sleep).. La piattaforma ci aiutato a tenere traccia di tutti i nostri spostamenti in auto elettrica salvando le caratteristiche e l'analisi del viaggio (CO2 risparmiata e costi) nonché l'efficienza della ricarica e della batteria.

Solo per darvi un idea in questo viaggio andata e ritorno abbiamo evitato al pianeta 704 Kg di emissioni di CO2 e risparmiato circa 280 Euro di carburanti inquinanti di origine fossile!


1° Giorno Bologna - Tolone 697 Km

Siamo finalmente in Vacanza, la nostra avventura può cominciare! Dopo un'ottima colazione allo storico caffè Terzi (il nostro preferito a Bologna) partiamo con il 20% di batteria: ormai l'ansia da "ricarica" non pesa più davvero.

La sera prima abbiamo installato il famoso aggiornamento software V10 per la nostra Model 3. Da ora in poi durante le soste ai Supercharger potremo guardare le serie Tv preferite su Netflix, video Musicali su Youtube e cantare a squarciagola con il nuovo Karaoke.

Al Supercharger di Modena Sud i 35 min di ricarica sono volati tra qualche chiacchiera con altri owners ed i 20 min della miniserie I-Land.

Ripartiamo con una percentuale del 95% in direzione nord, la giornata è splendida e la nostra prossima tappa è Varazze. Gli imprevisti in viaggio non mancano ed a Genova, con indicazioni scarsissime, abbiamo perso più di un'ora! Per un'errore tecnico il nostro GPS non riconosceva la deviazione del raccordo fra A7 e A10, conseguenza del crollo del ponte Morandi. Un nodo in gola aver ricordato il triste evento dell'agosto 2018 😢.


Varazze ha un supercharger all'interno del parcheggio riservato alla Marina. La vista sul porto insieme alla tranquillità di questo SC (Supercharger) sono sorprendenti. Il tempo di un drink ed una passeggiata sul molo, che la nostra auto in carica recupera anche lei, la giusta energia (attesa 40 Min per 56 kWh aggiuntivi).

Il viaggio prosegue al tramonto, sulla riviera dei fiori ed i luccichii della bella Montecarlo.

Le Autostrade Francesi si attraversano al "buio", a differenza dei tratti italiani ; sicuramente un ottima strategia per ridurre l'inquinamento luminoso ed ottenere maggiore risparmio energetico.

A Tolone, la scelta dell'hotel è strategica: Ibis La Seyne Sur Mer dotato di Supercharger ed a un passo dal Porto Marittimo dove al mattino seguente imbarcheremo all'alba.



2° Giorno Tolone - Alcùdia - Palma di Mallorca

Eccoci, la nostra traversata in nave è durata circa 10 ore! Dal porto di Tolone siamo partiti poco prima delle 8.00 per arrivare ad Alcùdia alle ore 18:00. La nostra Tesla durante il tragitto in mare ha perso solo il 2% di carica (molto meglio del previsto).

Sbarchiamo ad Alcùdia e seguiamo le indicazioni per Palma. In circa 45 minuti saremo ospiti del bellissimo Hotel Melià Palma Bay a pochi metri dalla la spiaggia C'an Pere Antoni con sabbia dorata e vista sull'inconfondibile cattedrale.

Il nostro Hotel è una struttura inaugurata solo 2 anni fa, attenta alle esigenze di chi viaggia con auto elettrica e soprattutto rispettosa degli standard per la salvaguardia del pianeta a cui noi di Electric Trips teniamo tanto. L'inconfondibile profumo naturale di legno d'abete che riveste tutte le zone comuni dell'hotel ti sorprende e teletrasporta in un'altra dimensione.

Nelle camere è presente l'essenziale, dosatori di sapone e shampoo. I classici prodotti di benvenuto monodose (saponetta, cuffia...) sono solo su richiesta. #Plasticfree ci piace!

Il Parcheggio è dotato di due posti auto con colonnine di ricarica (gratis) a disposizione, basta avvertire la reception per l'attivazione.


Alla sera non abbiamo voglia di fare altri chilometri e dopo un po' di ricerche scoviamo un locale bellissimo nel borgo dei pescatori di Portixol a soli 10 min a piedi dal nostro hotel. Izizi Nunnak è un posto speciale con arredamento stravagante all'interno ed una vista mare strepitosa dove decidiamo di sorseggiare i nostri cocktails. Per gli amanti dei gusti forti consigliamo le loro creazioni Signature.



3° Giorno Palma di Mallorca e La cena da Urlo

Palma la capitale dell'isola attrae migliaia di visitatori con la bellezza della sua città vecchia, gli innumerevoli monumenti da visitare e la sconfinata offerta culturale ed enogastronomica.

La basilica cattedrale di Santa Maria ( comunemente detta "la Seu" ) domina dall'alto la città e sorge nell'acropoli della città romana tra il Palazzo dell'Almudaina e la sede episcopale di Mallorca. Le inconfondibili palme decorano tutta la passeggiata del Lungomare proprio di fronte al porto dove sono ormeggiate tantissime barche da sogno.


I nostri consigli: iniziare la giornata come un vero Maiorchino con "pa amb oli" ovvero pane tostato con olio, e pomodoro rosa dell'isola insieme ad una spremuta di agrumi di Soller. Passeggiare nella città vecchia, visitare i mercati regionali ricchi di profumi e sapori per poi perdersi nelle stradine dove sorgono bellissimi palazzi con splendidi cortili interni sorti in epoca rinascimentale. Molti sono aperti ed invitano ad entrare. Se vi piace l'arte moderna non perdete il Museo Es Baluard ospitato in una bellissima fortezza ristrutturata.



Per gli amanti delle calette e dell'acqua limpida a pochi chilometri dalla vivace città è possibile scoprire delle spiagge bellissime con acqua cristallina e sabbia bianca e fine. Tra le più belle ad ovest segnaliamo Illetes, Bendinat e Portals Nous mentre ad oriente Cala Pi ed Es Trenc. A nord invece Banyalbufal, Plaia de Muro e Deià.


Una nota speciale merita il quartiere di Santa Catalina ; la zona, a nostro parere, più multiculturale di Palma di Mallorca che trasmette un'energia unica. Il vivace centro pullula di vita sociale, bar e ristoranti alla moda.

L'esperienza che abbiamo provato nel ristorante Fabrick è qualcosa di semplicemente speciale. Amanti dei gusti autentici, fate tappa alla fabbrica del buon cibo.


Abbiamo parcheggiato la nostra auto nel parcheggio in Placa la Faixina dove sono presenti due posti auto riservati alle auto elettriche con possibilità di ricarica gratuita (wall box attivati su richiesta dai custodi).

Dopo soli 10 min di passeggiata in maniche corte 😎 siamo nel locale gestito da due giovani volenterosi Andrea ed Adriane.


Partiti dall’Italia con il loro sogno nel cassetto dopo soli 4 anni a Mallorca hanno inaugurato il loro bellissimo locale che serve una cucina innovativa Mediterranea con prodotti freschi isolani.


Ogni giorno, per le loro preparazioni scelgono prodotti di stagione e pesce fresco rigorosamente selezionato al mercato. Andrea ci racconta che la sua spesa è sempre un'avventura! Fa impazzire Il suo pescivendolo di fiducia a cui richiede pesci "diversi" ovvero specie minori meno richieste dagli acquirenti.

Adriane da vera padrona di casa è attenta ad ogni dettaglio. Al bancone dei fiori del mercato di Santa Catalina, la conosco tutti! Se siete indecisi tra i piatti del loro "Cuaderno" lei saprà consigliarvi al meglio ; abbinando ottimi vini e birre artigianali locali senza compromessi.

Iniziamo con una variazione di Hummus (basilico, scalogno, spinaci e rapa rossa) e da quel momento, la fame si fa sempre più intensa. Dalle foto penserete: "un cappuccino a cena?"! ....si ma che cappuccino, quando è di « di mare »: seppie immerse in un'emulsione di cavolfiore e fave di cacao crude. Una pura delizia. 😋


Il ceviche di salmone è un tripudio di colori e sapori.

Siamo curiosi, decidiamo di fare tanti piccoli assaggi. Conoscete la llampuga? è un pesce autunnale che si pesca dopo i temporali notturni di stagione (settembre/ottobre) . E' così delicata che ci viene voglia di un bis di tartare !! Ma Andrea ci stupisce con un carpaccio di orata selvaggia esaltato da pesto di noci e olive con un goccio d’olio evo aromatizzato al limone.

La loro specialità lo avrete notato dal murales d'ingresso è il polipo o "pulpo" nella lingua locale. I tentacoli che abbiamo assaggiato si scioglievano in bocca ed il contrasto con l'insalata di patate fredda era semplicemente magico.

Concludiamo con una tartelette alle mele fatta in casa, e per digerire, ci gustiamo una buona Hierba di Mallorca ; liquore locale composto da 14 erbe con una nota di anice, ma molto molto più delicato e profumato.

Locale promosso a pieni voti ed approvato da Electric-Trips!

Andateci e non ve ne pentirete.



4° Giorno Sierra de Tramuntana e Pollença

Una delle esperienze più autentiche che si possano vivere a Maiorca è esplorare la Sierra Tramuntana (o Sierra de Norte): una catena montuosa dichiarata nel 2011 Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco.

Poco sopra il livello del mare una delle strade più suggestive e ricche di curve delle Baleari segue la costa per circa un terzo della sua lunghezza, passando davanti a torri di vedetta con vista mozzafiato.

In discesa e con curve a gomito la nostra Model 3 recupera più del 10% di batteria utilizzando la frenata rigenerativa senza toccare minimamente il freno. Che sensazioni...


Dopo il tour panoramico in auto decidiamo di visitare la città di Pollença ad est della catena montuosa. Questa terra fertile non lontana dal mare era sicuramente già nota ai Fenici (l'attuale Alcudia era in epoca antica il porto di Pollença). Il centro cittadino è caratterizzato da architettura araba.

Immancabile lo shopping di prelibatezze locali al mercato giornaliero.

Es Calvarì è una particolare scala di 365 gradini che parte dalla piazza cittadina e sale fino alla cima del monte Calvario (300 mt sul livello del mare) su cui domina una bella cappella in stile barocco del 1759.



5° Giorno Escursione a Soller ed imbarco in Alcùdia

Il rientro "in continente", con partenza da Alcùdia è previsto in serata.

Dedichiamo l'ultima giornata ad una distilleria sorta a pochi Km da Palma di Mallorca.


Mallorca Distillery è un'azienda giovane nata solo un anno fa. Byron ci ha guidato in tour, spiegando la storia del gin e cosa fanno nella loro distilleria. In seguito abbiamo avuto l'opportunità di sederci con James, il capo distillatore, per imparare a riconoscere gli odori ed i diversi sapori (erbe, agrumi, spezie, ecc.). E' possibile acquistare l'esperienza "crea il tuo gin" e portare a casa un Gin personalizzato.



Soller: gli Arabi chiamarono questa vallata "Suliar": valle dell'oro. Sicuramente terra fertile, in cui crescono rigogliosi ulivi, agrumi, datteri e fichi.

Per un salto nel passato consigliamo la Tramvia Soller-Port de Soller che in 20 minuti vi farà provare l'ebrezza di una traversata in un'autentica ferrovia storica nelle antiche carrozze ristrutturate.

Venendo da Palma è possibile raggiungere la Baia di Soller con un Tunnel (che vi farà guadagnare circa 50 minuti) oppure con sufficiente carica, percorrere bellissimi tornanti tra ulivi, ed aranceti terrazzati.

Il parcheggio è gratuito presso il porto per tutti i veicoli elettrici anche senza talloncino.



La baia circondata dalle montagne è sicuramente una delle più belle dell'isola, sebbene sia affollata di turisti che si concentrano sulla passeggiata principale.

Dopo una pausa ristoratrice con una buona birretta vista mare ci dirigiamo verso Alcùdia.


Alcùdia: è una città suggestiva ancora oggi circondata da mura intatte. Passeggiando per i vicoli del centro è facile perdere la cognizione del tempo e rivivere la sensazione di una vita "medievale". I negozi tipici e di souvenir sono però un po‘ troppo concentrati per i nostri gusti e rovinano un po' l'atmosfera.



Ore 17:00, avvistiamo la nave che ha già attraccato al porto! Si rientra.

Un po di malinconia ci assale ma ogni fine ha sempre un nuovo inizio e questi scatti parlano chiaro. Stiamo già pensando al prossimo viaggio.



Scoprite altri dettagli e le nostre stories in evidenza seguendoci sulla nostra pagina Instagram, visitando la sezione VisitMallorca.


Se andate a Mallorca con la vostra auto elettrica vi consigliamo di leggere queste info importanti cliccando su questo link: MELIB. Avvertendo in anticipo potrete richiedere il talloncino per accedere alle zone a traffico limitato, e parcheggi gratuiti in tutta l'isola. Ricordatevi che l'emissione non è immediata. In Spagna i ritmi rallentano ancora di più...

Di auto elettriche sull'isola ne abbiamo viste davvero tante. Molti noleggi ormai offrono questo servizio senza problemi.



Pochi giorni di vacanze ma ricchi di esperienze e carichi di energie. La scelta strategica della città di Palma ci ha permesso di visitare i punti più attraenti. L'Isola dispone di un'ottima viabilità insieme ad una buona rete di ricarica (parcheggi pubblici, supermercati, etc). L'ampia autonomia della nostra auto elettrica ci ha permesso di raggiungere le varie estremità dell'isola in poco tempo (max 1 ora ).

Un Supercharger Tesla è in fase di costruzione, l'apertura è prevista entro il 2021! Un' occasione per visitare le "Fincas ", l'altro volto dell'isola dove immergersi nell'atmosfera contadina, vivendo le eleganti case signorili di campagna.

Questo splendido territorio ricchissimo di storia è senza dubbi ancora tutto da scoprire. Ci ritorneremo sicuramente!


Per approfondire:

www.illesbalears.travel





467 visualizzazioni1 commento